I

biografia

Barcellona di Sicilia, 1937

Emilio Isgrò è un artista e scrittore italiano e un pioniere della “cancellatura”. Definendo nel 1966 la sua concezione della poesia come “arte generale del segno”, fece il suo debutto nel 1956 con la collezione Fiere del Sud, per poi trasferirsi a Milano, dove vive e lavora oggi. Nel 1964, fece la sua prima Cancellatura sulle enciclopedie, cancellando le parole per rivelare solo i frammenti di un testo ora frammentato, contribuendo così alla nascita e alla crescita della poesia visiva e dell’arte concettuale. Successivamente, l’artista applicherà questa cancellazione a mappe, immagini e spartiti, creando al contempo installazioni concettuali.

L’arte di Emilio Isgrò è all’intersezione di presenza e assenza, decostruzione e ricostruzione, offrendo un nuovo significato ai media in cui è coinvolto. L’artista gioca sui paradossi, a tal punto di cancellarsi lui stesso nel 1971 in Dichiaro di non essere Emilio Isgrò, titolo che ispirerà la retrospettiva del Centro per l Arte contemporanea Luigi Pecci a Prato, del 2008.

Negli anni ’60 spone a Milano, Genova, Bologna e Napoli, e partecipa alla Biennale di Venezia nel 1972, 1978, 1986 e 1993. Nel 1977 riceve il primo premio alla 14a Biennale d’Arte di San Paolo. Nel 1989 sviluppa una nuova Teoria della cancellatura e partecipa a importanti mostre al MoMA di New York, al Guggenheim di Venezia, alla Fondazione Boghossian a Bruxelles.

Presenta Chopin a Milano nel 1979, un’installazione di partizione per quindici pianoforti, e lavora nel 1985 per il Teatro alla Scala con l’installazione multimediale La veglia di Bach. Nel 2011 propone l’installazione L’Italia che dorme alla Galleria d’arte moderna di Roma per celebrare il 150° anniversario dell’unificazione italiana, mentre nel 2015 segna l’Expo di Milano con Seme dell’Altissimo, una monumentale scultura in marmo.

mostre

Emilio Isgrò

Parigi
21 aprile - 17 giugno 2017

Emilio Isgrò

Londra
8 febbraio – 8 aprile 2017

Emilio Isgrò

Milano
14 ottobre - 3 dicembre 2016

video

Emilio Isgrò | 2017 | Londra

pubblicazioni

Emilio Isgrò

catalogo di mostra a cura di Tornabuoni Art. Testo di Marco Bazzini. Illustrazioni in b/n e a colori, 320 pagine, 24×30 cm, Italiano/Inglese, 2017.