Tornabuoni Arte nasce nel 1981 a Firenze in via Tornabuoni, grazie alla passione per l’arte di Roberto Casamonti; passione ereditata dal padre collezionista di arte italiana del Novecento.
Nel corso degli anni la galleria, oltre alla sede principale in Lungarno Cellini a Firenze, inaugura le sedi espositive di Milano (1995), Forte dei Marmi (2004), Tornabuoni Arte Antica (2006), oltre alle sedi estere di: Crans Montana in Svizzera (1993), Parigi (2009), Londra (2015).

L’attività espositiva nelle diverse gallerie si sviluppa nell’organizzare ogni anno una collezione annuale con l’obiettivo di presentare una selezione di grandi artisti internazionali del XX secolo (come ad esempio: J. M. Basquiat, Christo, J. Dubuffet, V. Kandinsky, H. Hartung, V. Lam, S. Matta, J. Miró, P. Picasso, S. Poliakoff, A. Warhol) insieme ai principali artisti storicizzati della realtà artistica italiana del primo e secondo Novecento (tra i quali ricordiamo: G. Balla, A. Boetti, A. Burri, E. Castellani, M. Ceroli, G. De Chirico, P. Dorazio, L. Fontana, P. Manzoni, M. Marini, G. Morandi, A. Pomodoro, P. Scheggi). Durante l’itinerante esposizione annuale nelle diverse gallerie si realizzano mostre personali di artisti storicizzati ed emergenti insieme ad esposizioni a tema, focalizzando l’attenzione sull’avanguardia del secondo dopoguerra. Si sono realizzate mostre personali di: A. Boetti, A. Burri, G. Capogrossi, E. Castellani, M. Ceroli, Dadamaino, L. Fontana, A. Pomodoro, P. Scheggi.

Oggi Roberto Casamonti, insieme ai figli prosegue l’attività di ricerca e di approfondimento sia per quanto riguarda le esperienze storicizzate e più significative dell’arte del Novecento, sia per quanto concerne i nuovi contributi di artisti contemporanei (P. Atchugarry, A. Furunes, O. Galliani, M. Ohanjanyan, F. Pasquali, G. Pontrelli).

La galleria è presente annualmente nelle maggiori fiere d’arte contemporanea come la Fiac a Parigi, Tefaf a Maastricht e a New York, Art Basel a Basilea, a Miami Beach, a Hong Kong, Frieze Masters a Londra, Arte Fiera a Bologna, Miart a Milano. È costante la collaborazione con musei e fondazioni.